LE CONFESSIONI DI UNA CONTESSA di Julie Anne Long (Mondadori) - Recensione

Titolo originale:  A Notorious Countess Confesses 
Traduttore: Ombretta Giumelli
Genere: Storico
Ambientazione : Inghilterra, 1820 circa ( periodo regency )
Pubbl. Originale:  Avon, 2012, pp.384 
Pubbl. Italiana :  Mondadori, I Romanzi  passione , nr 113,luglio 2014
Parte di una serie:  7° serie Pennyroyal Green
Livello Sensualità  MEDIO
Disponibile in Ebook  : si

TRAMA: Dal Covent Garden a cortigiana e perfino a contessa: la bellissima e ambiziosa Evie Duggan ha catturato l’attenzione del ton in ogni occasione, tuttavia non le è mai stato perdonato il suo matrimonio, scandaloso e stranamente breve. Rimasta vedova, Evie lascia l’ambiente ostile di Londra per andare a vivere nel Sussex, a Pennyroyal Green, dove spera di ricominciare una nuova vita, libera da legami sentimentali. Qui si imbatte subito in Adam Sylvaine, il parroco del paese, dal viso d’angelo ma con un fuoco nascosto che farebbe invidia al diavolo. E l’arrivo della bella vedova è per lui una tentazione troppo grande…


Evie, contessa di Wareham, è una donna dal passato chiacchierato. Primogenita di una povera famiglia irlandese, con un padre violento ed alcolizzato,  deve alla morte della madre prendersi cura dei suoi fratelli. Per questo arrivata a Londra si adatta a qualunque lavoro, da inserviente ad attrice fino a diventare una cortigiana alquanto famosa desiderata ed ammirata, riuscendo infine a sposare
il conte di Wareham. Alla morte di quest’ultimo per un colpo apoplettico e invisa alla società si  rifugia nel paesino di Pennyroyal Green, nel Sussex. Il suo più grande desiderio è poter vivere finalmente una vita semplice e di inserirsi nella piccola comunità, anche se sa che sarà un compito difficile dato che la sua fama sembra precederla soprattutto dopo che è stata denominata “vedova nera”. Per questo cerca l’aiuto del parroco del paese Adam Silvayne, ben voluto da tutti  per l’instancabile lavoro che compie per la comunità.
Mi sento di dover far presente che il parroco anglicano ha dei connotati diversi rispetto ad un sacerdote cattolico. Innanzitutto egli non è tenuto al voto di castità ed  è nelle sue piene possibilità sposarsi  ed avere una famiglia. Occorre ricordare, inoltre, come fosse consuetudine nelle famiglie inglesi della piccola nobiltà far intraprendere al secondogenito la carriera ecclesiastica o militare. La stessa cosa accade ad Adam,  il protagonista di questo romanzo, che vistasi assegnare una prebenda da un ricco zio accetta di buon grado la sua missione potendo così esprimere la sua natura generosa e protettiva. 
Singolare il primo incontro tra i nostri protagonisti( singolare anche che si chiamino Adamo ed Eva), Evie si addormenta alla prima funzione presenziata da Adam a cui partecipa! Nessuno si addormenta mai ai sermoni del parroco soprattutto le donne, avendo lui una voce stentorea ed un aspetto così attraente che tutte le paesane ne sono segretamente attratte e molte giovinette sognano segretamente di impalmarlo.  Dopo questo increscioso episodio Evie chiede aiuto ad Adam per inserirsi nella comunità, ma sanno entrambi che sarà impresa ardua, in quanto le chiacchiere che la circondano sono arrivate fino a Pennyroyal. Le donne non si fidano e cercano di ostracizzarla, sarà premura del parroco inserirla man mano nelle attività della parrocchia. Evie,  con il passare dei giorni , viene sottoposta a varie prove tese a sondare la sua integrità e buona volontà e lei umilmente ma con il carattere che la contraddistingue e che le ha permesso di sopravvivere alle prove della vita, le supera tutte. Dà dimostrazione di essere una buona amica per le ragazze più giovani, aiuta con amore una famiglia indigente, partecipa alle aste benefiche. Intanto il suo rapporto con Adam cresce e si sviluppa, dapprima sono guardinghi  l’un verso l’altra, essendo il loro retroterra di vita molto diverso, ma  man mano scoprono di avere delle caratteristiche in comune : entrambi hanno uno spirito caritatevole verso i deboli, una ferma convinzione nell’aiutare il prossimo e anche uno spirito arguto  e vivace . Insieme alla reciproca conoscenza cresce un’attrazione latente che quando sboccia è sensuale e delicata. Il loro nascente amore è però
contrastato dal ritorno dal passato di un corteggiatore respinto di Evie, che sparge veleno e bugie sulla sua già compromessa reputazione così che  il paese le ridiventa ostile e Adam è costretto a fare una scelta dolorosa. Dopo vari ostacoli che si interpongono tra i due innamorati sarà Adam, con un atto di pubblico coraggio a dichiarare al mondo la volontà di legare il suo destino alla donna che ama.
Romanzo insolito per la connotazione del protagonista maschile, la Long ha saputo ben  caratterizzare la figura  di Adam sia come uomo che come parroco. Con delicatezza fa vivere la storia d’amore ai protagonisti, la passione è presente e manifesta ma ho apprezzato che l’autrice non ne abbia affrettato i tempi e non abbia battuto su questo tasto facendone una storia che, dato il ruolo di Adam, poteva risultare morbosa. Efficace  la  descrizione di quel che poteva essere il comune sentire di una piccola comunità verso una reputazione macchiata, le piccole gelosie e cattiverie che potevano  rendere ardua la vita per chi  era sentito come diverso. Tutta l’ambientazione è realistica e importanti sono i personaggi secondari che completano il quadro della narrazione e che danno slancio a un intreccio  che pur privo di avvenimenti eccezionali e di azioni rocambolesche tiene il lettore con il fiato sospeso nell’attesa dell’agognato lieto fine.








DA LEGGERE NELLA SERIE PENNYROYAL
Serie ambientata nella cittadina di Pennyroyal Green che coinvolge le famiglie nobili  Eversea e Redmond
1. The Perils of Pleasure (2008) - ed italiana: IL PERICOLO E IL PIACERE, IRM Passione nr 29, 2009 - Colin Eversea e Madeleine Greenaway

2. Like No Other Lover (2008) ed italiana: COME NESSUN ALTRO, IRM Passionenr 73, 2012 - Cynthia Brightly e Miles Redmond
3. Since the Surrender (2009) ed italiana: CEDERE ALLA PASSIONE, IRM Passione nr 82, 2013 - Chase Eversea e Rosalyn March
4. I Kissed an Earl (2010) ed italiana: CAPITAN SELVAGGIO, IRM Passione nr 85,2013 - Violet Redmond e conte di Ardmay 
5. What I Did For a Duke (2011) ed italiana: MIO DUCA, IRM Passione nr 93, 2013 - LEGGI QUI la ns recensione - Genevieve Eversea e Alexander Moncrieffe
6. How the Marquess Was Won (2011) - ed italiana: CONQUISTARE UN MARCHESE, IRM Passione nr 102, 2013LEGGI QUI la ns recensione - Julian Spenser e Phoebe Vale
7. A Notorious Countess Confesses (2012)ed italiana: LE CONFESSIONI DI UNA CONTESSA, IRM Passione nr 1113, 2014 - Evie Duggan e Adam Sylvaine
8. It Happened One Midnight (2013)prossimamente in italiano - Jonathan Redmond e Thomasina de Ballesteros

9. Between the Devil and Ian Eversea (2014)  prossimamente in italiano -  Ian Eversea e Titania ' Tansy' Danforth
10. It Started With a Scandal ( 2015) 
L'AUTRICE
Julie Ann Long vive a San Francisco e pensa di essere stata destinata a diventare scrittrice fin da quando ha potuto tenere una penna in mano.Il suo primo libro è stato una storia illustrata ( grazie ai pastelli Crayola) su un gruppo di mele e parlanti. Accanto al suo amore per la scrittura negli anni Julie  ha coltivato anche quello per il canto è c'è stato un momento nella sua vita in cui avrebbe voluto diventare una cantante rock. Ma alla fine la scrittura ha avuto la meglio, anche perchè diventare una rock star sembrava un percorso molto più impervio. Il suo primo romanzo , The Runaway Duke, è uscito nel 2003 e da allora la Long ha prodotto una serie di romance storici di successo, tutti ambientati nell'epoca di una delle sue autrici preferite: Jane Austen.
VISITA IL SUO SITO: http://www.julieannelong.com

VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? L'AVETE LETTO? COSA NE PENSATE?  QUAL E' IL VOSTRO ROMANZO PREFERITO DELLA SERIE PENNYROYAL?

BELLA ANDRE : MILIONARIA CON L'AUTO PUBBLICAZIONE


Guardate cosa abbiamo trovato online su Bloomberg News. Si parla di BELLA ANDRE, un'autrice romance americana piuttosto nota anche in Italia che è giusto in uscita oggi con il suo ultimo libro DA ADESSO IN POI, Tre60 editore. E' il secondo romanzo delle sua acclamata serie 'Sullivan'.

Un successo nato e cresciuto grazie al passaparola delle lettrici. 

I romanzi di Bella Andre hanno raggiunto i vertici delle classifiche tutto il mondo.
Tre milioni di copie vendute.

Agli occhi dei suoi sette fratelli, Marcus è sempre stato un punto di riferimento, la roccia della famiglia. Ma adesso quella roccia è frantumi: la donna che Marcus stava per sposare è scappata con un altro, lasciandolo in preda alla disperazione. Marcus non è tipo da arrendersi facilmente, ma ha bisogno di qualcosa, fosse pure di una sola notte di follia, per buttarsi il passato alle spalle e ricominciare…
Agli occhi del mondo, Nico è una popstar, amata per le sue canzoni e desiderata per il suo fascino. Eppure, dietro quell’immagine provocante, si nasconde una donna sensibile, straziata dal tradimento dell’unico uomo che abbia mai amato. Nico ha giurato a se stessa che non si sarebbe mai più innamorata di nessuno. E men che meno può innamorarsi di quello sconosciuto dai grandi occhi scuri conosciuto in un locale, una sera…
Un incontro. Una scintilla. Un’esplosione di sentimenti che non si possono cancellare. Da adesso in poi, la vita di Marcus e Nico non sarà più la stessa…

Ti interessa questo libro? Lo puoi acquistare QUI

Avrete senz'altro notato che nella sinossi  si fa riferimento al successo dei suoi libri grazie al passaparola delle lettrici. Alcune tappe di questo successo sono spiegate nell'articolo che abbiamo tradotto per voi. Buona lettura!

Da cantante rock a scrittrice romance milionaria 

di Ben Steverman

Bella Andrew

La Andre posa qui con il modello di cover romance  Jimmy Thomas davanti a una sua immagine durante la convention della rivista Romantic Times a Los Angeles
Nel 2010, Bella Andre era una scrittrice di romance con un intrigante passato e un futuro in forse. Per quasi dieci anni avava battuto il paese in lungo e in largo come musicista, prima con il gruppo di folk progressive The Girl and I e poi come cantante solista con il nome di Nyree. Poi si era sposata,
aveva avuto due bambini e si era messa, guarda un po', a scrivere romanzi d'amore per importanti case editrici.
Quando, nel 2010, il suo editore rifiutò  il suo ultimo manoscritto la Andre decise di rischiare sul nascente mercato degli ebook, auto pubblicandosi sul Kindle store di Amazon. Nel luglio dello stesso anno, uno dei suoi libri segnò otto mila dollari di vendite nel primo mese di uscita. " Ho pensato: 'Wow! sono un sacco di soldi così all'improvviso" ricorda la Andre. Nei tre anni successivi i suoi romanzi in ebook hanno venduto più di un milione e cinquecentomila copie  e a lei è andato il 70% di ogni copia a 5 o 6 dollari l'una. A quel punto, il più grosso editore di romance al mondo, la Harlequin, ha bussato alla sua porta. Avrebbe pubblicato i suoi ebook in cartaceo, stampando i suoi libri dei Sullivan (una famiglia molto unita di otto figli) a un romanzo al mese, per dieci mesi, cominciando da "The Look of Love".
Nell'intervista la Andre ha raccontato come è riuscita a gestire questo inaspettato successo come scrittrice auto pubblicata e come riesce a bilanciare arte e commercio, famiglia e lavoro.
Ho sempre avuto uno spirito imprenditoriale. Mi sono laureata in economia a Stanford e poi ho deciso di cambiare e di fare la rock star. In realtà avevamo successo. Suonavamo negli spettacoli con Crosby, Stills & Nash e con Santana e Jewel  e facevamo tour ovunque. E' così che ho iniziato a scrivere. Scrissi due guide per musicisti ( su come commercializzare e promuovere la loro musica). All'epoca mi stavo
Il primo dei Sullivan
avviando verso i trentanni. Poi mi sono sposata. Francamente il mondo  della  musica  va  bene  quando  si  è  molto  giovani.
Viaggiare continuamente è molto stancante. Ero già passata a scrivere canzoni quando mi venne l'idea dei romanzi. Ero da sempre una vorace lettrice di romance, anche un libro al giorno. Noi scrittrici di romance siamo lettrici folli.  Per una decina d'anni avevo scritto canzoni d'amore da cinque minuti pensando a qualcosa di accattivante e a che titolo fosse migliore. In un certo senso con i romanzi è la stessa cosa, solo che invece di durare cinque minuti sono lunghi 400 pagine. Dovetti prendere una decisione perchè avevo solo quel numero di ore al giorno e a quel punto scrivere romanzi mi piaceva di più che scrivere canzoni. Quando ero una giovane musicista non capivo che il lato imprenditoriale della carriera era importante tanto quanto  la musica, in certi casi di più. La musica doveva esserci, naturalmente, ma dovevi uscire, creare delle reti e capire come funzionava il business. Allora ero troppo giovane per accettare queste cose.
Quando sono arrivata all'auto pubblicazione ho capito che è questo il business. Mi sentivo sicura di poter uscire ed essere in grado di creare i libri che davvero le mie lettrici volevano leggere. In certi momenti del giorno mi levavo il 'cappello creativo', 'il cappello delle lacrime sopra la tastiera' e mi mettevo il cappello dell'imprenditrice. Sentivo molto semplicemente che quella cosa tipica del musicista emaciato : "se voglio essere un artista devo fare la fame", era una cavolata. Sono la prima a dire: " Cosa? No! Non facciamola. Facciamo arte e diventiamo ricchi. Evvai!" E non mi sento per niente in conflitto.
Con l'uscita dei miei romanzi ho ricevuto una marea di gratitudine per il modo in cui questi libri hanno fatto stare meglio la gente e per come hanno toccato le loro vite. Voglio che questa esperienza possa capitare al maggior numero di persone possibile, perciò non ho nessun problema a fare tutto quello che devo per la promozione e il marketing dei miei romanzi.  E' più una questione di dove trovare il tempo. Il tempo che ci vuole a finire un romanzo e per destreggiarsi con le necessità legate a un'attività multimilionaria è tanto. I mie lettori dicono: " Cosa fai su Facebook? Questo farà uscire il tuo prossimo libro in ritardo?" Loro preferirebbero avere quel libro una settimana prima piuttosto di parlare con me su Facebook.
Io alla gente dico sempre: "Preparatevi per il successo". Io l'ho fatto in senso opposto. Quando ho iniziato ad auto pubblicarmi, tutto è cresciuto così tanto in così poco tempo! Quando ho realizzato: "Oddio, dovrei essere un'azienda", ho dovuto recuperare. Mi sono trovata un fantastico commercialista e un fantastico avvocato specializzato in proprietà intellettuale che si prendessero cura delle cose ormai avviate, mentre io mi dedicavo dodici ore alla scrittura, sette giorni alla settimana.
Il mio tipo di carriera è estremamente redditizia, perciò ha senso che che ci sia stato un cambio di ruoli in famiglia. E' il mio fantastico marito che si occupa delle lezioni di tennis, di balletto e di tutto il resto ora.  Se lui non fosse quel genere di marito tutto questo non sarebbe possibile. Non potrei fare tutto quello che faccio se dovessi anche occuparmi delle incombenze da genitore. Il mio è più di un lavoro full time. Sono il coniuge sempre in strada, quello che tiene acceso il lume fino a mezzanotte e che lavora nei weekend.
Tirando le somme...scrivere libri può essere redditizio ( soprattutto per le anglosassoni) ma ti ci devi dedicare anima e corpo come fosse un'azienda! E qualcosa si perde per strada sul versante familiare, è chiaro.


LA SERIE SULLIVAN DI BELLA ANDRE E' ARRIVATA ANCHE IN ITALIA. 
ECCO TUTTI LIBRI DELLA SERIE
Esce a novembre
1. The Look of Love: Chase & Chloe (2011) - ed. italiana: COME NESSUN'ALTRA, Tre60, febbraio 2014 - LEGGI QUI la ns recensione
2. From This Moment On: Macus & Nicola (2013) 
- ed. italiana: DA ADESSO IN POI, Tre60, luglio 2014
3. Can't Help Falling In Love: Gabe & Megan (2013) - 
ed. italiana: SE MI INNAMORO a novembre 2014
4. I Only Have Eyes For You: Sophie & Jake (2012)
5. If You Were Mine: Zach & Heather (2012)
6. Let Me Be The One: Ryan & Vicki (2013)
7. Come A Little Bit Closer: Smith & Valentina (2013)
8. Always On My Mind: Lori & Grayson (2013)
8.5. One Perfect Night: Noah & Colbie (2014)
9. The Way You Look Tonight: Rafe & Brooke (2014)
10. Kissing Under the Mistletoe: Mary & Jack (2013)
11. It Must Be Your Love (2013)

12. Just To Be With You (2014)

COSA PENSI DI QUESTO ARTICOLO? CONOSCI I LIBRI DI BELLA ANDRE? QUAL E' IL TUO RAPPORTO CON I LIBRI AUTO PUBBLICATI ATTUALMENTE? SONO UN'OCCASIONE DI LETTURA IN PIU' O SONO DELUDENTI? 

RIZZOLI PRESENTA YOUFEEL

Rizzoli lancia un nuovo progetto di editoria digitale al femminile. Si chiama YouFeel, ed è un universo di romanzi solo digitali, da leggere ovunque e in tutte le occasioni. In base all’umore, al mood del momento, come dichiara la casa editrice nella presentazione della collana, il lettore potrà scegliere un libro: romantico, ironico, erotico o emozionante. Sono romanzi brevi, da gustare in poco tempo, rigorosamente in formato ebook; il download è fruibile dalle principali librerie online come Amazon, Apple, Kobo, Google Play, IBS, Feltrinelli e su molte altre piattaforme. Il prezzo è assolutamente vantaggioso: 2,49 euro a titolo e considerate che la collana debutta con ben venti titoli, ora prenotabili, saranno disponibili in rete dal 23 luglio 2014. Se volete saperne di più, ecco il link di Rizzoli Libri che sarà in linea da domani, mercoledì 23 luglio:
 Intanto noi vi offriamo una selezione, quattro titoli letti dalle nostre blogger. Trovate la cover, la sinossi e un breve recensione. Sentitevi bene, sentitevi YouFeel con Rizzoli e buona lettura!


Mood: Erotico
Titolo: Solo una questione di prezzo
Autrice: Sissi Drake
Karen, giovane editor londinese, ha una vita sessuale insoddisfacente: a quasi trent'anni non è ancora successo. E non si tratta della prima volta, ma di scoprire se anche lei potrà mai provare quelle fantastiche sensazioni che le descrivono le sue amiche. Insomma, se è in grado di raggiungere un orgasmo e smetterla di fingere. Ma come può risolvere il problema visto che quando va a letto con un uomo non vede l’ora che tutto sia finito? 

La recensione di Samantalarossa:
Karen vive a Londra, ha 28 anni e lavora nell’editoria, un mestiere che adora. Ha una vita normale, esce con le amiche, va a ballare ha delle relazioni ma c’è un grosso ma nella sua vita: non è mai arrivata a godere pienamente delle gioie che il sesso può dare. Neanche con il suo ultimo uomo, benché abbia passato una serata magnifica e si sia eccitata durante le prime effusioni, è riuscita a raggiungere l’acme del piacere.  Tucker è un gigolò, un uomo affascinate con un fisico perfetto, vive in un lussuoso appartamento, frequenta il jet set londinese, viaggia per il mondo è soddisfatto della sua vita, fino al giorno in cui riceve una telefonata e conosce la prima donna altruista e sensibile della sua esistenza. Due persone agli antipodi, due esistenze che forse non si sarebbero mai incontrate, ma che il destino ha voluto far conoscere.  Una storia piena di passione, scritta con un linguaggio soffuso di erotismo, Sissi Drake ci schiude le porte dell’alcova di un maestro del piacere, e noi non potremo restare indifferenti dinnanzi ai cambiamenti profondi e irreversibili dei due protagonisti. Una piacevole scoperta questa scrittrice che mi piacerebbe leggere ancora. Consigliata.
 

Mood: Ironico
Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)

Autrice: Chiara Parenti
La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata. Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook.

La recensione di Keiko:
Tutta colpa del mare è la storia  di due giovani, della bellezza del primo amore e dell’opportunità che ci danno le seconde occasioni. Maia, una PR con un contratto a progetto con un capo orribile, è fidanzata da anni con Lapo, rampollo di ricchissima famiglia e figlio di una donna capace di dominare con la sua personalità tutti coloro che la circondano.  Per essere all’altezza degli standard che le vengono richiesti per uniformarsi a quella classe sociale, Maia si è snaturata è diventata paziente, docile, remissiva. Crede di volere quel che sta vivendo fino a quando, all’addio al nubilato della sua migliore amica, nonché futura cognata Diana, non incontra colui che fu il suo primo amore: Marco. Con una serie di flashback ben introdotti nella trama veniamo a conoscenza di come Marco e Maia si siano conosciuti, amati e, infine, lasciati. Il caso vuole che durante la festa di addio al nubilato, la protagonista beva un po’ troppo proprio per allentare la tensione che le crea il rivedere il suo primo amore e il mattino dopo scopre di aver compiuto azioni e detto parole che credeva non le appartenessero più. Da qui parte il cambiamento nella vita di Maia, il suo riscatto, la scoperta di una nuova possibilità per essere felice. Chiara Parenti scrive un bel racconto con un linguaggio diretto e moderno, dialoghi veloci e frizzanti nonché divertenti. Introspezioni brevi ma profonde ci danno modo di conoscere a fondo la protagonista. Con poche ed argute pennellate l’autrice introduce le caratteristiche e i tic dei suoi personaggi secondari, anch’essi pilastri della storia. Tutta colpa del mare ci riporta indietro ai batticuori e alla dolcezza dell’amore adolescenziale e ci fa intravedere come esso possa ritrovarsi e durare per sempre.

Mood: Emozionante
Titolo: Il cielo era pieno di stelle

Autrice: Giulia Beyman 
Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma dall’Italia che le avvisa della morte del padre. Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia, dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere. O, meglio, una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla, prendendosi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma l’amore non va in vacanza.
La recensione di Alexandra:

Godibile e leggero,  narra la storia di due sorelle che, tornate in Puglia, riscoprono se stesse, conoscono una terza sorella di cui ignoravano l’esistenza e una nuova inaspettata complicità. I sapori della terra,  colori, le persone di quel paesetto che avevano lasciato senza rimpianti si insinuano nei loro cuori e si ritrovano  a fare un bilancio delle loro vite  a rivedere le priorità e, perché no? a lasciarsi andare anche all’amore, quello vero, quando meno te lo aspetti. Più che un romanzo d’amore è un romanzo corale, dove l’unità familiare, il sostegno e il desiderio del bene dell’altra prevale su ogni cosa. Quello che inizialmente era cominciato come un progetto per liberarsi dei ricordi e ritornare alle loro vite così faticosamente costruite, diventa una alla fine desiderio di restare, di gioire della presenza l’una dell’altra, di formare famiglia, quella che si era sfasciata tanti anni prima. E se in tutto questo qualcuna di loro trova l’anima gemella, tanto di guadagnato.  Consigliato per chi ama le storie romantiche e dolci.

Mood: Romantico
Titolo: Prime catastrofiche impressioni
Autrice: Cinzia Giorgio
Dal primo momento in cui ha letto Orgoglio e Pregiudizio Isabella ha capito che la sua vita non sarebbe più stata la stessa, ma soprattutto che non sarebbe più stata sola. I personaggi del romanzo - Elizabeth, Darcy, Jane, Mrs Bennet e tutti gli altri – hanno iniziato ad apparirle come simpatiche visioni, costanti e divertenti. Così, quando Isabella viene ingaggiata come house sitter da Giorgia, una giovane e ricca italo-inglese neo divorziata, tutta la simpatica comitiva si trasferisce nell’appartamento con lei… Nel contratto però non era prevista la presenza del fratello di Giorgia, Fabio, prototipo del moderno Mr Darcy: bello, ricco e un po’ snob. Un tipo davvero insopportabile che torna all’improvviso a casa e non sembra gradire la nuova inquilina. Ma spesso la prima impressione è non è quella giusta, parola di Elizabeth Bennet.
La recensione di Cristina:

Non saprei dire se mi è piaciuto o meno. Diciamo che è un “ni”. Non mi ha emozionata ma alla fine va preso per quello che è: un racconto carino, senza infamia e senza lode. Come quelli che, arrivata alla fine, rientrano nella categoria “mhh, mi sembra di averlo già letto…”. Isabella, la protagonista, è la classica ragazza moderna e sognatrice ma con una marcia in più rispetto alle altre: vede e parla con figure quasi oniriche, quali Jane, il signor Darcy e tutta la vecchia compagnia di Orgoglio e Pregiudizio, che la seguono ovunque dispensando consigli e parlandole nei momenti meno opportuni. Tra scene abbastanza simpatiche e uno stile tutto sommato piacevole, si arriva all’incontro con quello che sarà il suo grande amore.  Il racconto è scritto in prima persona e così non possiamo vedere il punto di vista maschile, ma in questo caso non è una gran perdita visto che Fabio aka “mister perfettino” viene descritto blandamente e ricalca, nel bene e nel male, tutti i comportamenti dell’uomo romantico a cui siamo abituate. Personalmente avrei preferito più spontaneità, più scene tra i due protagonisti e meno infantilismo, ma rimane comunque un raccontino piacevole da leggere in tutta tranquillità, senza troppi scossoni. Consigliato alle inguaribili romantiche fans di Jane Austen che hanno voglia di leggere qualcosa di “contemporaneo”. 
  
Allora, avete deciso il vostro mood? Non ancora? Non importa, avete tanti titoli intriganti da scegliere nella collana! Buona lettura con YouFeel!





SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!